Comprare follower italiani, a basso prezzo, è uno dei trend del momento. Come al solito, l’essere umano cerca sempre la strada più veloce, la scorciatoia che a prezzi inferiori rende meglio. Se però ti sei chiesto, almeno una volta nella vita, quale siano gli effetti della compravendita di follower su un profilo instagram, questa breve guida della serie Illegal media fa per te.

Al contrario della maggior parte dei contenuti che parlano di comprare follower italiani, ti porterò non solo la mia esperienza, ma anche dati statistici che ci aiuteranno a comprendere e a contestualizzare. Prima di tutto però occorre esplicitare una cosa: è matematicamente impossibile acquistare followe reali. Non esistono le persone che di mestiere fanno il follower, quindi tutto ciò che acquisterai sarà finto al 100%.

Esistono migliaia di siti che vendono follower, a partire da 2,99€ in su. Ha senso? Come anticipato, io ho provato, sul profilo che utilizzo ormai da anni per mostrare i risultati di azioni digitali nel bene e nel male: il buon Mik Fontana, the cat content creator. Il risultato?

Comprare follower italiani a una star internazionale

Mik fontana è nato, e continuerà ad essere, un esperimento vivente a metà tra scherzo e serietà professionale. Un personaggio inventato e controverso, che, contro ogni dettame dei social media, non mostra mai il volto al pubblico. Ciò che vedrai, sul profilo instagram, saranno solo ed esclusivamente gatti. Bianchi, rossi, gialli, tigrati (per lo più, in realtà, bianchi). Animaletti carini, sempre pronti a donare il loro amore ai follower, che ogni giorno crescono sempre di più.

Una crescita media passiva ci circa quattro follower al giorno, con un bel turnover tra chi rimane, e chi invece toglie il follow per mancate cortesie. Nei periodi di Follow/unfollow, invece, si sfiorano i trenta follower al giorno. Ora, facciamo due conti: se l’obiettivo primario è arrivare a quei 10.000, la cifra tanto agognata da molti, quanto tempo servirebbe?

Con una strategia di follow/unfollow sconsiderato, circa tre mesi. Si, perché oltre a seguire, poi bisogna anche togliere, sottostando ai limiti che pone l’algoritmo di instagram. Insomma, un lavoraccio che richiede ore e ore di lavoro. Andando alla ricerca di un “altro modo”, spunta l’opzione di compravendita di follower.

Scappo su Google, e digito le esatte parole” comprare follower italiani” non tanto perché non mi vadano bene quelli di altre nazionalità, ma perché io vendo un prodotto/servizio e scrivo in italiano. Trovo un sito che propone saldi, e giura di portare, con soli 19,99 € ben 10.000 follower. Tutto questo pubblico in meno di 48 ore.

Un bel risparmio di tempo, rispetto ai tre mesi preventivati con altre strategie. Inserisco il numero della carta, e via! Pagamento effettuato. Dopo soli due giorni, eccoli li! Il buon mik è passato da 5.000 a 15.000, come da accordi. Senza perdre altro tempo, creo la mia prima story con lo swipe up, e, devo dirlo…un po’ mi emoziono. Sentimenti di pura felicità, che tuttavia hanno i giorni contati.

Gli effetti a breve termine dell’acquisto di follower

E come al solito un po’ di storytelling l’abbiamo inserito. Passeremo ora alla realtà nuda e cruda, ai dati statistici che non lasciano scampo alla fantasia. Partiamo dal presupposto che, credendo alle favole, io sia veramente convinto di aver acquistato per qualche strano motivo persone reali. MI aspetterei un’interazione maggiore, giusto?

Peccato che non sia così. Per avere dati a supporto di questo, ho pubblicato un post già pubblicato in precedenza, alla stessa ora dello stesso giorno, senza apportare modifiche di alcun tipo. “inspiegabilmente”, ho ricevuto meno della metà delle interazioni, e la copertura del post ha subito un decremento sostanziale.

Traducendo, lo stesso post ha raggiunto meno persone e ottenuto meno interazioni con 15.000 follower, rispetto alla stessa pubblicazione a 3.500 follower. La cosa più grave, tuttavia, è la prossima che descriverò.

Dopo pochi giorni, il numero di follower passa da 15.000 a 13.000, fino a tornare, in meno di due settimane, alla cifra precedente l’acquisto. I diecimila si sono volatilizzati nel nulla. La ragione è molto semplice.

Instagram elimina costantemente i profili sospetti, che non compiono mai azioni interattive sulla piattaforma (non commentano, non scrivono in direct, non pubblicano, non condividono, etc…). Potrai quindi intuire che per mantenere un numero costante di follower con metodi simili, dovrai continuare ad investire denaro per comprare.

Puoi controllare i dati nei contenuti in evidenza sul mio profilo personale. Se questi sono gli effetti a breve termine, cosa potrebbe accadere ad un profilo sul lungo termine?

Il trust score: questo sconosciuto

Gli effetti della condotta su qualunque social media, in questo caso instagram, riguardano il concetto di trust score. Un limen invisibile, che dev’essere alimentato in maniera adeguata, senza superare alcuni divieti. Instagram possiede una policy ferrea, che indica alcune azioni come condannabili. Più volte tu compirai queste azioni, più il tuo trust score si abbasserà. Come fare a riportarlo ad alti livelli? Io un’idea me la sono fatta, e te ne parlerò in una prossima guida parecchio tecnica.

Anziché concentrarti su variabili inutili, inizia, sperimenta, e analizza. Per qualunque domanda o dubbio, sono qui per te.

Prenota la tua prima consulenza con me

Privacy Policy Cookie Policy